I 25 temi

Tema
4/25
 

Riconoscere giuridicamente le unioni civili tra conviventi, a prescindere dal loro orientamento sessuale, equiparandone il trattamento a quello dei coniugi

La legislazione in materia varia notevolmente a seconda dei paesi, non soltanto per quanto riguarda le possibilità offerte, ma anche il grado di riconoscimento delle unioni registrate all'estero. Nella risoluzione del Parlamento europeo del 13 marzo 2012 Bruxelles ha chiesto agli Stati Membri di non dare al concetto di famiglia "definizioni restrittive" allo scopo di negare protezione alle coppie omosessuali e ai loro figli.

Pro Sempre più persone convivono, per varie ragioni, senza sposarsi ed è giusto che venga riconosciuto loro, comprese le coppie omosessuali, il diritto di garantirsi reciprocamente le tutele riconosciute alle persone che si sposano. E' giusto che l'Europa faccia la sua parte per indirizzare i diversi Stati Membri verso questa direzione.

Contro Questioni come quelle dei diritti civili devono rimanere di competenza degli Stati Membri senza nessun tipo di intervento da parte di Bruxelles. La famiglia fondata sul matrimonio è riconosciuta dall'articolo 29 della Costituzione. Con il matrimonio la coppia si assume degli obblighi e dei doveri che non possono essere paragonati a quelli tra conviventi. Si potrebbe giungere ad un qualche riconoscimento di tutele reciproche – diverse dal matrimonio – e comunque evitando di estenderle agli omosessuali.

La posizione dei nostri 213.130 utenti sul tema
Le percentuali non sono statisticamente significative
M5S Molto favorevole
Ae Favorevole
Pd Favorevole
FedV Molto favorevole
Se Favorevole
Idv Molto favorevole
Fi Contrario/a
Ncd -Udc Molto contrario/a
FdI - An Tendenzialmente contrario/a
Ln Tendenzialmente contrario/a
comments powered by Disqus